Skip to content
Scegli la lingua
Trattamento panoramica

Trattamento delle acque superficiali

L’acqua di dilavamento superficiale generata da forti piogge o scioglimento della neve può contenere sostanze inquinanti. Strade, parcheggi e altre superfici sono continuamente esposte a una varietà di inquinanti, tra cui metalli pesanti (zinco, piombo, rame), microplastiche, idrocarburi, oli e sedimenti.

Il deflusso superficiale può riversare questi inquinanti nei corsi d’acqua naturali e nelle reti fognarie, danneggiando l’ambiente e il nostro ecosistema.

Clicca qui

Restituire l’acqua al suo ciclo naturale

Quando si progetta un sistema di trattamento, è importante considerare i requisiti del sito in termini di efficienza del trattamento delle acque piovane. L’acqua piovana, che sgorga da tetti, strade e altre superfici, porta con sé vari tipi di inquinanti (solidi e liquidi). Le normative in vigore prescrivono il trattamento delle acque piovane scaricate da aree industriali, centri urbani, parcheggi, depositi di trasporto o stazioni di servizio. Il nostro obiettivo è quello di gestire l’acqua piovana in modo più efficace possibile nel rispetto del ciclo naturale dell’acqua e, allo stesso tempo, di proteggere il suolo e le falde acquifere dagli effetti dell’inquinamento.

Tipi di inquinanti

Sostanze petrolifere / idrocarburi

Gli idrocarburi di petrolio entrano nel deflusso superficiale come risultato di perdite di petrolio greggio, carburanti diesel e lubrificanti. Le acque meteoriche di dilavamento provenienti dalle aree urbanizzate devono essere trattate anche dagli inquinanti provenienti dal traffico, dall’industria e dai processi di combustione.

Metalli pesanti

I metalli pesanti, una volta accumulati nei depositi di acqua piovana, possono influire sull’ambiente per molti anni. E’ quindi molto importante eliminare questi composti nocivi.

Grassi e amidi

I grassi e l’amido contenuti nelle acque reflue possono causare il deposito di materiale sulle pareti dei tubi e dei componenti delle fognature e influire sulla corrosione dei componenti in acciaio degli impianti di trattamento. Le acque reflue di processo contenenti quantità di grassi organici superiori a quelle accettabili, devono essere trattate prima di essere scaricate nella rete fognaria.

Come si possono trattare le acque di dilavamento superficiale

Le acque di superficie devono essere trattate prima che raggiungano altri sbocchi per evitare che sostanze inquinanti o nocive entrino nei corsi d’acqua, negli oceani o nelle fognature.

Una soluzione per il trattamento di queste acque possono essere sistemi come disoleatori o sistemi di drenaggio lineari che catturano e filtrano gli inquinanti migliorando la qualità complessiva dell’acqua.

Nel caso dell’utilizzo di canalette filtranti, l’acqua di superficie passa attraverso un substrato filtrante, progettato per catturare gli inquinanti e consentire lo scarico dell’acqua depurata.

Separatori

Sistemi di trattamento per idrocarburi e grassi di origine animale e vegetale

Canali Filtranti

Per il trattamento degli idrocarburi, polveri sottili e microplastiche.

DRAINFIX CLEAN
SPORTFIX CLEAN
Trattamento delle acque meteoriche superficiali inquinate, per aree soggette a traffico come parcheggi, piazzali industriali, ecc.
Classe di carico secondo la EN 1433
Classe di carico secondo la EN 1433
fino F 900
fino B 125
Frequenza di carico
Frequenza di carico
Carico dinamico
Carico dinamico
Larghezza interna I Dimensione sistema
Larghezza interna I Dimensione sistema
200, 300, 400, 500
100
Materiale corpo del canale
Materiale corpo del canale
Calcestruzzo fibrorinforzato o Polipropilene (PP)
Polipropilene (PP), 100 % riciclato composito

Requisiti dei sistemi di trattamento delle acque di superficie

Carichi e forze

Poiché i sistemi di  trattamento sono utili per gli ambienti industriali, il sistema deve essere in grado di sopportare carichi elevati. Ciò può includere carichi estremamente pesanti, alte velocità, traffico lento, forze dinamiche laterali, movimenti trasversali, ecc.

Frequenza del traffico

Poiché numerosi veicoli transitano sui sistemi di trattamento delle acque superficiali, questi devono essere in grado di sopportare un traffico continuo con diversi tipi e configurazioni di ruote.

Condizioni ambientali

Garantire un trattamento efficiente dell’acqua piovana in ambienti caratterizzati da variabili locali quali sbalzi di temperature, presenza di sali, gelo e sale antighiaccio.

Efficienza in termini di tempo e di costi

L’installazione deve essere semplice e la manutenzione deve essere ridotta al minimo, e non devono essere necessari strumenti o macchinari speciali.

Prestazioni costanti

Trattano efficacemente le acque di scorrimento superficiale anche in caso di forti precipitazioni.

Conformità alle norme

Il sistema di canali filtranti deve essere conforme alle normative ambientali e certificato secondo la norma EN 1433:2002, mentre gli impianti devono essere certificati secondo la UNI EN 858 o UNI EN 1825

Spazio di installazione

La scelta del sistema di pretrattamento sarà dettata anche dal tipo di impianto, dello spazio a disposizione per l’installazione o del tipo di pavimentazione da cui viene scaricata l’acqua piovana.

Referenze

Di seguito alcuni casi studio dove sono stati installati i nostri sistemi di trattamento.

Aree di applicazioni per i sistemi di trattamento

Sei in questa pagina:

Trattamento

Trattamento delle acque superficiali inquinate

Altre competenze:

Domande?

Il nostro team di esperti sarà lieto di aiutarti.

Contattaci
Domande?